Una Divina Volontà And One volontà umana, Giovanni 6:38

Questa è una traduzione imperfetta dal documento originale in inglese che è stato tradotto dal software Google Translating. Se si parla inglese e vorrebbe servire come ministro web per rispondere a domande dei popoli nella tua lingua nativa; o se si vuole aiutarci a migliorare l'accuratezza della traduzione, vi preghiamo di inviarci un messaggio

Gesù disse in Giovanni 06:38 , "Io sono disceso dal cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato“. Il Dio che è diventato un uomo venuto dal cielo.

Dopo che scendeva dal cielo, è diventato un figlio umano pienamente completo di una natura umana del tutto completa e la volontà. Pertanto, Gesù poteva dire che non è venuto per fare la sua volontà (la sua volontà umana), ma del Padre (la Volontà divina).


Trinitaria apologeta Luis Reyes mi ha inviato diverse e-mail (datato settembre 2016) in cui ha ben delineata tre clausole di Giovanni 6:38 che ha pensato dimostrato due dio divine Persone della Trinità. Ancora il passaggio non solo non supporta la vista trinitaria comune, in realtà contraddice. Ecco le mie risposte abbreviato che ho inviato al signor Reyes via e-mail.

Hai scritto: "Questo è il testo di Giovanni 6:38 di nuovo:"

"Io sono disceso dal cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.”


Ho risposto: “Tu delineato tre clausole all'interno di Giovanni 6:38 quando hai scritto,” "In primo luogo, faccio notare che c'è una clausola indipendente (A), e che ci sono altri due clausole (B) e (C), che sono dipendenti su questa clausola indipendente (A) ".

(A) “Io sono disceso dal cielo”

(B) “di non fare la mia volontà”

(C), “ma la volontà di colui che mi ha mandato”

Poi lei ha chiesto a queste tre domande:

(1) Chi è il “io” che sta parlando in (A)? E 'il Padre (natura divina) o è il Figlio (la natura umana)?

(2) Chi è il diffusore in (B)? E 'il Padre (natura divina) o è il Figlio (la natura umana)?

(3) Chi è il diffusore in (C)? E 'il Padre (natura divina) o è il Figlio (la natura umana)?

RISPOSTE ABBREVIATO AL SIG. COMMENTI REYES' E QUESTIONI FUORI Giovanni 6:38


Le uniche distinzioni di volontà, mente e coscienza ha cominciato dopo lo Spirito Santo di Dio del Padre scese sulla Vergine per diventare un vero uomo con una vera e propria volontà umana.

Per Dio come Dio non può avere tre volontà di Dio che potenzialmente potrebbero essere in disaccordo con l'altro, senza essere un Dio Tri-teista. Ecco perché sono convinto che l'Unità teologia è l'unica visione teologica che sostiene la vera divinità di Cristo, mentre portando l'armonia a tutte le scritture.

Vedo Giovanni 6:38 ad essere problematico per Trinitari come non ci sono scritture per giustificare Dio come Dio mai avere più di un volontà divina in tutto l'ebraico e Scritture Greche. Infatti, se un presunto Dio coequal il figlio potrebbe avere una volontà divina che potrebbero non essere d'accordo con il padre, allora Dio non poteva essere chiamato Unico Dio pur possedendo tre menti Dio e tre Dio vuole.

Pertanto Trinitari non può sostenere vero monoteismo pur credendo che Dio ha tre centri personali di autocoscienza, con ogni Divino Dio Persona che ha la sua stessa mente distinto e Will.

Inoltre, è ridicolo pensare di Cristo Gesù uomo ad avere più di una coscienza. Perché se Cristo Gesù aveva una distinta coscienza divina e di una coscienza umana distinta in se stesso, allora avremmo uno schizofrenico nestoriana Cristo che sarebbero due persone, piuttosto che una sola persona. 1 Corinzi 11: 3 afferma chiaramente che "Dio è il capo di Cristo.

"Quindi, Dio come Dio non può avere su di lui un capo, ma 'Dio con noi', come un vero uomo potrebbe avere una testa. Quindi, se Gesù Cristo ha una distinta coeguale Dio Mente e Dio, come poi avrebbe potuto avere una testa?

Perciò, Gesù come un vero essere umano poteva parlare soltanto della sua coscienza umana quando ha detto, "Io sono disceso dal cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato" in Giovanni 6:38. Infatti, quando Gesù disse: "Sono disceso (passato)", significa che egli già scese e parlava come un vero essere umano sulla terra quando pronunciava queste parole.

L'unica spiegazione alternativa possibile vorrebbe dire che un presunto Secondo numero Dio persona due non è venuto per fare la sua volontà divina. Se è così, più di una Divina vorrebbe dire che v'è una capacità in Dio di spostare in una volontà in conflitto da uno dei presunti Persone divine in se stesso, vale a dire, del Padre.

Se è vero che Colui che è disceso dal cielo è lo Spirito Santo di Dio Padre, colui che parlava mai potrebbe parlare solo attraverso la sua coscienza umana come un uomo.

Per Gesù come un bambino umano nato e figlio dato chiaramente avuto una presa di coscienza divina della sua esistenza come Dio anche prima di diventare un uomo quando ha detto: "Prima che Abramo fosse, Io Sono" in Giovanni 8:58 e "anche il Figlio dell'uomo che è nei cieli" in Giovanni 3:13.

Il titolo, "Figlio dell'uomo" significa letteralmente un figlio del genere umano attraverso l'umanità di Maria. Così dimostrando che Gesù come un vero essere umano sapeva che non solo esisteva sulla terra come un uomo, ma anche in cielo come Dio (Nota: Gesù spesso usato i suoi titoli incarnazionali per nascondere la sua vera identità di Dio - Isaia 45: 14- 15; Giovanni 16:25).

Pertanto, la persona chiamata Gesù Cristo di Nazareth è al cento per cento l'uomo, ma la sua vera identità è al cento per cento Dio con noi come un vero uomo tra gli uomini che esiste anche come il "Dio potente" e "Padre eterno" al di fuori del suo nuovo esistenza come un vero uomo tramite l'incarnazione attraverso la vergine.

Perciò, proprio Spirito Santo del Padre scese dal cielo per diventare un vero uomo tra gli uomini non per fare la sua volontà umana di recente assunta (all'interno l'incarnazione), ma la volontà del solo vero Dio Padre (al di fuori l'incarnazione).

Per come ho indicato in precedenza, la Scrittura dimostra che il Figlio è stato mandato "a somiglianza di carne di peccato" (Rm 8. 2) dopo che era stato "nato da donna" (Gal. 4: 4) .Hence, come Gesù inviato i discepoli "nel mondo" dopo la loro nascita delle donne, in modo che il Padre ha mandato il Figlio "nel mondo" dopo essere stato "nato da donna" (Giovanni 17:18; Gal 4. 4).


Ebrei 1: 3 ci informa che Gesù come un bambino umano nato e figlio dato è "la luminosità (" apaugasma "significa 'la luminosità riflessa' Vedere Thayer) della sua gloria (il contesto non indichi la gloria del Padre) e l'impronta (" Charakter "significa 'riproduzione, copia impresso') della sua persona (la persona del Padre - 'ipostasi' = sostanza dell'essere / persona").

"Quindi, la teologia trinitaria non riesce a gestire il fatto che la divinità del Figlio di Dio è l'immagine riprodotta (copia) della persona del Padre come persona umana pienamente compiuta.

Mentre Ariani (come quella di JW) ritengono che il Figlio è stato riprodotto come l'immagine della persona del Padre, prima dell'incarnazione senza giustificazione scritturale, trinitari non hanno modo sensato per spiegare come un presunto figlio senza tempo avrebbe potuto essere "riprodotta", come la "copia impresso" della persona del Padre, pur rimanendo senza tempo. Salmo 2: 7 e Eb. 1: 5 in particolare sottolineare all'inizio del Figlio con la sua generazione.

"Tu sei mio figlio, Oggi ho generato." Salmo 2: 7

"Io sarò per lui un padre, ed egli sarà per me un figlio". Eb. 1: 5/2 Sam. 07:14

Ebrei 2:17 indica che il Dio che mangiò la carne e il sangue è stato "reso pienamente umana in ogni modo" (Eb 2,17 -. NIV), proprio come tutti i fratelli umani sono fatti.

Perciò il Figlio di Dio deve avere uno spirito umano pienamente completa, una mente umana del tutto completa, la natura, e altrimenti non sarebbe stato un vero figlio come un vero uomo.


In Giovanni 6:38 CLAUSOLA A, Luis Reyes chiese: "Chi è l '‘io’che sta parlando in (A)? E' il Padre (natura divina) o è il Figlio (la natura umana)?"

Giovanni 6: 38a - "Io sono disceso dal cielo ..."


ONENESS RISPOSTA

Prima di tutto, Gesù come vero figlio non avrebbe potuto essere diviso in due persone a causa nature non parlano, la gente parla. Anche se Gesù possedeva la natura divina come "Dio con noi" incarnato come un vero uomo, di certo non ha parlato come due persone con due volontà.

Le Scritture affermano che "l'uomo Cristo Gesù" (1 Tim. 2: 5) è stata la coscienza umana che ha detto, "Ho (passato) disceso dal cielo" (passato dimostra che l'uomo Cristo Gesù parlava) perché la sua coscienza umana sulla terra, possedeva anche una presa di coscienza divina (attraverso la rivelazione) della sua vera identità come il "Dio potente" e "Padre per sempre" (Isaia 9: 6) prima di diventare anche un vero figlio che è "nato" e "dato" attraverso la vergine.

Matteo 01:20 indica chiaramente che la "sostanza dell'essere (Eb 1: 3)." Della Divinità del Messia era "DELLO SPIRITO SANTO." Il testo non dice "di Dio Figlio", ma "dello Spirito Santo" del Padre stesso (confrontare Matteo 1:20 con Eb 1. 3).

Se Trinitari potrebbe puntare ad un passo delle Scritture per mostrare che il Figlio discese sulla vergine ebraica piuttosto che lo Spirito Santo, sono d'accordo che il titolo Figlio dimostra che ci doveva essere stato un figlio che vive prima della incarnazione.

Tuttavia, Luca 1:35 ci informa che il Figlio è stato chiamato "il Figlio di Dio" a causa della sua concezione vergine. Per l'angelo rispose la vergine, "Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell'Altissimo ti coprirà.

Per questo motivo il bambino santo che nascerà da te sarà chiamato Figlio di Dio (Lc 1,35) ".

Ho avuto diversi dibattiti con apologeti trinitarie e nessuno di loro possa mai citare un passo delle Scritture dandoci qualsiasi altro motivo scritturale per cui il Figlio è chiamato Figlio diverso dal suo concepimento e la nascita vergine.

Perciò il Figlio è l'uomo e l'uomo è il Figlio che è stato generato (nato) del padre in un giorno specifico (cfr Sal. 2: 7; Eb 1: 5; 2 Samuele 7,14).


In CLAUSOLA B. Mr. Reyes ha chiesto: "Chi è il diffusore in (B)? E 'il Padre (natura divina) o è il Figlio (la natura umana)?" Giovanni 6: 38b - "... per non fare la mia Volontà solo".


RISPOSTA ONENESS:

Anche in questo caso, è chiaro che l'uomo Gesù Cristo non stava parlando di fare la propria volontà umana (dopo aver già avvenuta l'incarnazione), ma solo la volontà dei Padri, perché Dio come Dio ha una sola volontà divina e Emmanuele, "Dio con noi "come un vero uomo ha anche una volontà umana distinta dopo l'incarnazione in realtà ha avuto luogo.

Quindi, v'è una distinzione ontologica di volontà tra il Padre e il Figlio, che è avvenuta solo al suo inizio con la sua generazione (Salmo 2: 7; Col 1,15; Ap 3,14). Per Giovanni 5:26 afferma chiaramente che il Padre "... ha concesso al Figlio di avere la vita in se stesso."

Perciò la vita del Figlio è stato "concesso" dentro l'incarnazione, mentre non sarebbe mai stato concesso la vita del Padre al di fuori della incarnazione.

Il tipico eisegesis trinitario di Giovanni 6:38 asserisce che un Dio coequal Figlio ha un Dio diverso sarà distinto da Dio Padre. Eppure non una sola Scrittura dice mai che Dio ha due e tre Dio vuole, due o tre menti Dio, o più di una coscienza divina. Se Dio avesse più di una volontà divina, allora non potrebbe essere vero monoteismo.

Perciò, Trinitari non può spiegare come un solo Dio può avere più di una Mente Divina, più di una Coscienza Divina, e più di una Volontà Divina pur essendo un solo vero Dio. Giovanni 17: 3, Malachia 2:10, Isaia 64: 8, e il Salmo 8: 6 dimostrano che il Padre è il solo vero Dio che ha creato tutte le cose con le sue mani, piuttosto che da un altro Dio persona.


In CLAUSOLA C. signor Reyes ha chiesto: "Chi è il diffusore in (C)? E 'il Padre (natura divina) o è il Figlio (la natura umana)?" - "ma la volontà di colui che mi ha mandato".


RISPOSTA ONENESS:

Anche in questo caso, l'altoparlante è il Figlio di Dio che ha parlato della sua coscienza umana dopo che era già nel mondo.

Romani 8: 2 afferma chiaramente che il Figlio di Dio è stato inviato "a somiglianza di carne di peccato". Galati 4: 4 afferma che il Figlio di Dio è stato trasmesso dopo essere stato "nato da una donna."

E Gesù chiaramente spiegato che, così come è stato "mandato nel mondo", così i discepoli furono "inviato nel mondo (Giovanni 17:18)."

Gesù ha pregato, "Come tu mi ha mandato nel mondo, anch'io li ho mandati nel mondo(Giovanni 17:18)."

E 'difficile immaginare come un presunto coequally distinta Signore Dio persona potrebbe essere inviato dal Padre, mentre essere veramente coequal e coeterno! Per il mittente è maggiore del inviate e l'anointer è maggiore di quello che si sta unto (Eb 1. 8-9).

Trinitari ci chiedono di credere che un presunto coequal e senza tempo Dio persona era eternamente unti come "Cristo" quando il titolo Cristo significa "unto".

Molti passaggi che trinitari citare per un presunto figlio pre-incarnato dimostra solo che il Figlio è stato già "unto" (1 Cor 8, 9; Fil 2, 5..) In pensiero espresso di Dio (Logos - Giovanni 1: 1; Rom. 4,17) proprio mentre stava già "nasce" (Salmo 2: 7; Prov 8 :: 22-26; Col 1,15) e ucciso (Ap. 13: 8)nel piano preordinato di Dio (1 Pietro 1 : 20; Is 43. 10-11; Ef 1: 4, 11).

Per Dio “chiama le cose che non sono come se fossero” (Rom. 4,17).

Perciò, l'unica esegesi vitale di Giovanni 6:38, che porta armonia a tutti i dati scritturali, pur confermando la vera divinità di Gesù Cristo, è l'Unità Teologia.

Si prega di rispondere a questa domanda: Lei crede che un Dio coequally volontà divina (una volontà è la stessa cosa di una coscienza) potrebbe pregare e essere tentati come volontà divina numero due? O non più senso scritturale a credere che la volontà umana (la coscienza umana) di Cristo era l'unico che poteva pregare e essere tentati (Luis Reyes completamente evitato questa domanda)?

Non importa quanto cerchiamo di spiegarlo, l'incarnazione richiede una volontà divina del Dio persona (le nostre posizioni dice il padre) che è rimasto immutabile nei cieli con tutti i suoi attributi divini intatta (Ml 3:.. 6; Eb 13: 8), mentre una parte della sua stessa "sostanza di essere" assunto una nuova volontà umana (Eb 1: 3). quando divenne "pienamente umano in ogni modo" (Eb 2,17 NIV) all'interno della vergine..

Avete ignorato il fatto che Dio scritturale "mangiò carne e sangue" per diventare "pienamente umani in ogni modo" (1 Tim 3,16; Eb. 2: 14-17.). Dio come Dio non può avere una volontà umana (Numeri 23:19: "Dio non è un uomo"), così dopo l'incarnazione troviamo una volontà divina (del Padre) e un essere umano distinta volontà (del Figlio).

Infatti, quando una parte della sostanza dell'essere di Dio fu "riprodotta" nella Vergine come "l'impronta della sua persona" (il contesto dimostra persona del Padre - in Eb 1. 3), il bambino Cristo fu "reso pienamente umana in tutti i modi (Eb. 2:17 NIV)."

Così, Eb. 1: 3 dimostra il trinitario, ariano, e le posizioni sociniane di essere in errore perché divina Persona del Padre è chiaramente “sostanza di essere” del Padre (Ebrei 1: 3 - “ipostasi”) “riprodotta” come un “copia impresso” di Divina persona del Padre come persona umana pienamente completa entro la vergine.

In contrapposizione, la vostra posizione sostiene che un Dio Figlio disceso dal cielo non per fare la sua volontà divina, ma la volontà divina di un altro Dio Persona. Domanda: Come potrebbe un solo Dio sarà forse essere diverso da un altro Dio pur non avendo DUE DI DIO (Luis Reyes ignorato questa domanda proprio come ha ignorato la maggior parte delle mie domande)?

La volontà del Figlio è una volontà umana del tutto completa e la volontà del Padre è il tutto completa volontà divina. Ecco due volontà, perché divina Persona del Padre (che ha una volontà divina) è diventato anche una persona umana pienamente completo come “l'impronta della sua persona (persona del Padre - Eb 1: 3).” Tramite l'incarnazione attraverso la vergine (con una netta volontà umana - Eb 2,17)..

Con gli uomini e angeli questo è impossibile, in quanto solo l'onnipresente Dio può diventare un vero uomo come il suo braccio ha rivelato (Isaia 53: 1), pur rimanendo immutabile nei cieli (Ger 23:24; Mal 3:.. 6).

Noi non crediamo che l'uomo Gesù Cristo è un'altra entità distinta dal Padre (arianesimo / Socinianesimo) perché crediamo che il Padre è entrato in una nuova esistenza quando è diventato anche un uomo del tutto completa.

Quindi, la nostra posizione è compatibile con l'antica ModalisticMonarchianism che un tempo era la vista predominante nei primi tre secoli dell'era cristiana (cfr Tertulliano in contro Praxeus 3 e commento di Origene del Vangelo di Giovanni, libro 1, capitolo 23 / anche vedere i miei libretti e video sulla teologia di Clemente di Roma, Erma di Roma, Ignazio di Antiochia, e Aristide di Atene a ApostolicChristianFaith.com).

Ho continuato, io non sto evitando alcuna verità nel contesto di Giovanni 6:38. La corretta esegesi del testo deve prima iniziare con il testo, quindi abbiamo bisogno di confrontare altri testi per garantire che la nostra interpretazione di quel testo porta armonia a tutti i dati scritturali. Per le interpretazioni private sono sempre esposto quando l'interpretazione privata non riesce ad essere in armonia con “ogni parola di Dio (Matteo 4: 4).”


Mr. Reyes ha scritto, “Quindi non è che entrambi i testamenti erano contraddittorie, come si dedurre in modo non corretto, ma piuttosto è che il Figlio volontariamente, e‘volontariamente’non aspirava a fare la sua volontà in modo egoistico, senza prima considerare il volontà del Padre.”


RISPOSTA: Si ripetutamente asserito che ho detto che la volontà del Figlio era “contraddittoria” al Padre. Non ho mai dedotto che la volontà umana del Figlio era mai “contraddittorio” o in disaccordo con il padre. Tutto quello che ho fatto notare è che la volontà del Figlio “non aspirava a fare la sua volontà”, il che dimostra che la volontà del Figlio aveva il potenziale per essere in disaccordo con il padre.

Questo è problematico per Trinitari perché credono che Dio ha due e tre volontà di Dio che potrebbe potenzialmente in disaccordo tra loro. Per Giovanni 6:38 implica che il Figlio di Dio di volontà ha avuto la capacità di essere in conflitto con il padre.

Ora, se la volontà del Figlio è una volontà divina di un presunto Dio Figlio in Giovanni 6:38, poi Dio come Dio potrebbe potenzialmente in disaccordo con stesso che porterebbe confusione ad ogni creatura.

Pertanto, passaggi come Giovanni 6:38 affermano solo che la volontà umana del Figlio di Dio, potrebbe potenzialmente in conflitto con una sola Volontà Divina (il Padre del).


Lei ha scritto: “Se la volontà di mio padre per me è quello di lavare la sua auto, e se io non aspiro a fare la mia volontà (non è su di me, come si dice, ma si tratta di mio padre, non cercano i riflettori, si fa per dire), ma se poi ho effettivamente ed intenzionalmente “voluto” fare di mio padre “volontà” al posto della mia egoistica volontà,

allora semplice logica vi dirà che alla fine entrambe le nostre volontà sono in perfetta unità, perché io a fare la volontà del Padre mio, e se la mia volontà è di mio padre abbiamo quindi un perfetto accordo di volontà, nessuna contraddizione di sorta.”


RISPOSTA ONENESS:

E 'assolutamente ridicolo pensare di una persona vera Dio che si suppone sia coequal con gli altri presunti vero Dio persone, a “non aspirare” per fare la sua volontà divina, ma invece di fare il proprio coequally divina “volontà egoista,” ha ceduto alla presunta volontà coequal del Padre (Dio sarà numero uno).

Pensi davvero credere che la volontà divina di un vero Dio persona avrebbe la capacità di respingere la Sua “volontà egoistica”, al fine di fare la volontà di un altro Dio coequally distinti farà? Come potrebbe un vero Dio persona cedere la sua presunta distinta Divina Volontà per sottoporlo alla volontà di un altro coeguale Dio persona, pur rimanendo un coequally distinta vero Dio persona (Luis Reyes completato ignorò la domanda)?

L'unica comprensione scritturale della volontà di un uomo Cristo Gesù dimostra che la volontà umana del Cristo bambino sottoposto alla volontà del Padre suo, come la sua testa.Per 1 Corinzi 11: 3 afferma che “Dio è il capo di Cristo” E 'in questa luce che la volontà umana del Figlio è stata presentata alla volontà del Padre.

Se la teoria fosse corretta, allora dovremmo trovare alcuni esempi di una pre-incarnato Dio Figlio avere una volontà distinta in cielo prima che si verificasse l'incarnazione. Lo stesso dovrebbe essere vero anche della vostra presunta terza Dio Santo Spirito persona.

Pertanto, vi sfido a presentare un solo esempio per dimostrare che il Figlio e lo Spirito sono due distinti divina vuole a parte il Padre prima che il Figlio di Dio si è formata nella Vergine(Matteo 01:20; Lc 1,35 - Mr. Reyes non ha mai risposto).

Il fatto stesso che Trinitari possono trovare tali esempi, dimostra che la volontà del Figlio era la volontà umana distinta l'uomo Gesù Cristo che è stato fatto “pienamente umana in ogni modo” (Eb 2,17 -. NIV) all'interno della vergine ebraico.


Perciò, non ci può essere presunta "shift" o il cambiamento di volontà in Giovanni 6:38 come il Figlio è la volontà della persona umana distinta che è stato "mandato nel mondo"(Giovanni 17:18), così come i discepoli erano " mandato nel mondo" dopo la loro nascita delle donne (Gal. 4: 4).

Trinitari amano isolare singoli testi a distorcere il significato originale senza confrontandole con altri passaggi relativi al fine di garantire che le loro interpretazioni sono in armonia con l'intero consiglio di Dio.


Le Scritture sono piene di esempi per mostrarci che Dio ha un “Mind”, un “cuore”, e uno “Anima”, proprio come un uomo ha una sola mente, un solo cuore e una sola anima. In realtà, lo stesso ebraici e greci sono usati nella Bibbia per la mente, il cuore e l'anima di Dio come la mente, il cuore e l'anima, di un uomo.

Dio disse a Ger. 32:35, “... non aveva entrato nella mia mente che essi dovrebbero fare questo abominio, a peccare Giuda.”

Genesi 8:21 “, ha detto GEOVA nel suo cuore (LEB‘labe’),‘Io non maledirò più la terra a causa dell'uomo, per l'intenzione del cuore umano (LEB ‘labe’) è il male fin dalla sua giovinezza’.

Dio disse nel Levitico 26:30, “E io distruggerò i vostri alti luoghi, distruggerò le vostre immagini e lanciare i vostri cadaveri sui cadaveri dei vostri idoli, e l'anima mia vi aborrirà”.

Entrambe le parole ebraiche e greche per Soul hanno lo stesso significato come la nostra parola inglese “Persona”. Trinitari non può presentare una sola Scrittura per mostrare che Dio ha mai avuto più di una coscienza mentale, più di una coscienza di cuore, o più di One Soul Coscienza.

Per ulteriori articoli

Per i libri gratuiti

Per Video Insegnamenti, iscriviti alla nostra CANALE YOUTUBE

Recent Posts

See All

C O N T A C T

© 2016 | GLOBAL IMPACT MINISTRIES