I profeti vedere fisicamente Dio? Isaia 6: 1-3

Questa è una traduzione imperfetta dal documento originale in inglese che è stato tradotto dal software Google Translating. Se si parla inglese e vorrebbe servire come ministro web per rispondere a domande dei popoli nella tua lingua nativa; o se si vuole aiutarci a migliorare l'accuratezza della traduzione, vi preghiamo di inviarci un messaggio

 

 

 

Il profeta Isaia vide Dio Unico on One Trono in Isaia 6: 1-3, ma sappiamo che Isaia stava vedendo visioni spirituali di Dio con la sua vista spirituale, perché ha aperto il libro di Isaia dicendo: “La visione di Isaia, figlio di Amoz”in Isaia 1: 1.

E 'quindi evidente che Isaia stava vedendo visioni di cose celesti invisibili piuttosto che effettivamente vederli con gli occhi fisici.

Se i profeti vedevano regolarmente Dio e ai santi angeli con la loro vista naturale, allora perché ha fatto il profeta Elisha pray per i suoi servitori gli occhi per essere aperto per vedere l'esercito invisibile di angeli celesti sulla città di Dothan che in inferiorità numerica il grande esercito che il re di Aram aveva mandato (2 re 6: 15-17)?

Secondo 2 Re 6: 15-17, solo Eliseo e gli occhi fisici del suo servitore sono stati spiritualmente aperti per vedere il vasto esercito invisibile di angeli celesti, mentre il resto degli abitanti di Dothan non ha visto che esercito.

Il testo dimostra che la vista naturale da solo non può vedere “spiriti tutelari” (Ebrei 1,14) .Hence, l'unica corretta esegesi del passaggio è capire che Eliseo e il suo servo stavano vedendo nello spirituale (invisibile) reame mentre il resto del gli abitanti di Dothan non potevano vedere esercito invisibile perché vedevano solo con la visione naturale.

Allo stesso modo, solo il profeta Giovanni Battista vide lo Spirito di Dio invisibile scendere e fermarsi Cristo Gesù al suo battesimo, piuttosto che tutti vedere lo Spirito invisibile in quel giorno.

“John ha testimoniato, Ho visto lo Spirito scendere dal cielo come una colomba e che poggia su di Lui.” Giovanni 01:32“ Non appena Gesù fu battezzato, salì fuori dall'acqua.

Improvvisamente si aprirono i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio scendere come una colomba e che poggia su di Lui.”Matteo 3:16“Non appena Gesù uscì dall'acqua, vide il CIELI rottura aprire e lo Spirito discendere su ON lui come una colomba.”

Marco 1: 10Notice che i testi ci informano che solo Giovanni Battista vide aprirsi i cieli e lo Spirito di Dio scendere come una colomba su Cristo al suo battesimo, piuttosto che la folla che stavano in piedi lungo il fiume Giordano in quel giorno.

E 'illuminante sapere che la maggior parte dei profeti che videro Dio effettivamente aperto i loro libri con parole come, "i cieli erano aperte e ho visto visioni di Dio (Ezechiele 1:10)."Isaia ha aperto il suo libro scrivendo, "La visione di Isaia figlio di Amoz ... (Isaia 1: 1)."

E ancora Daniele ha scritto, "ho continuato a guardare nelle visioni notturne, ed ecco, con le nuvole del cielo uno simile al Figlio dell'uomo stava arrivando, e lui è venuto fino a l'Antico dei Giorni (Dan. 7:13)." Daniele 7: 13-14 dimostra che questa era una visione profetica del Messia in cui il Cristo asceso sarebbe "diede potere, gloria e regno che tutti i popoli, le nazioni e gli uomini di ogni lingua potessero servire".

  

Anche gli studiosi trinitarie affermare che Dio non ha un corpo fisico che può essere visto fisicamente con occhi umani. Robert Deffinbaugh (laureato di Dallas Theological Seminary) ha affermato che Dio è spirito e non ha volto letterale o del corpo.


"Sia l'Antico Testamento e il Nuovo ci indicano che Dio non ha forma, cioè, Dio non ha corpo fisico. La presenza di Dio tra gli uomini è spirituale, non fisica. Dio è spirito, in modo che Egli non è limitato a un unico luogo, né è il culto più limitato ad un unico luogo. Dio è invisibile perché Egli è spirito, non è carne ".

Mr. Deffinbaugh ha continuato a dire: "Dio parlò a Mosè‘faccia a faccia’, ma lui non avrebbe permesso a Mosè di‘vedere il suo volto.’Perciò, vedere Dio‘faccia a faccia’non è la stessa cosa di vedere il volto di Dio . parlando “faccia a faccia” significa parlare con qualcuno su una base intima personale come un amico parla ad un amico una figura simile del discorso si trova in Numeri 14:."


13 Ma Mosè disse al Signore: “Allora gli Egiziani lo verranno a sapere, perché con la tua forza Tu hai salire questo popolo di mezzo a loro, 14 e vi diranno agli abitanti di questo paese.

Essi hanno udito che tu, Signore, sei nel mezzo di questo popolo, perché tu, Signore, sei visto occhio a occhio, mentre la tua nuvola si ferma su di loro; e sei Tu che cammini davanti a loro in una colonna di nuvola di giorno e in una colonna di fuoco di notte”(Numeri 14:13 -14).

Mr. Deffinbaugh conclude: "Dio stava‘occhio per occhio’visto dagli israeliti. Nel contesto, questo significa che Dio ha fatto conoscere la sua presenza agli Israeliti dalla nube che li ha portati e che divenne una colonna di fuoco durante la notte. E ' non significa che Dio ha occhi fisici e che gli Israeliti videro quegli occhi.

La presenza di Dio era con il suo popolo, e ha fatto quella presenza conosciuto. Ma da nessuna parte Qualcuno ha visto il volto di Dio, perché Dio non ha volto. Dio è spirito e non è fatto di carne. Egli è invisibile agli uomini, perché Egli non ha un corpo ..."(l'invisibilità di Dio, Bible.org, Robert Deffinbaugh - laureato di Dallas Theological Seminary)

Non stiamo a pensare a Dio invisibile come letteralmente avere un naso gigante o una bocca gigante nel cielo come la sua invisibile presenza riempie i cieli e la terra. Per gli studiosi della Bibbia anche trinitari hanno notato che il nostro Dio invisibile usato regolarmente linguaggio antropomorfico

attribuendo umana attribuisce a sé in modo che noi i finiti in grado di capire la natura del suo Essere infinito. Dio, infatti, ha sempre parlato di se stesso con gli attributi antropomorfe come un individuo e non come tre persone distinte.

Esodo 33: 20 “Ma, ha detto, 'Non puoi vedere il mio volto, perché nessun uomo può vedermi e restare vivo! ... 22 e avverrà, mentre la mia gloria che passa, che io ti metterò nella buca del masso e coprirò con la mano finché sarò passato. 23 “Allora io prenderò la mano e si vedrà la mia schiena, ma la mia faccia non si vedrà. '”

In Esodo 33:23 Dio ha concesso a Mosè una speciale apertura della sua vista spirituale, di vedere una porzione (parti posteriori si intende una parte della gloriosa presenza di Dio) della sua gloria. Perché se Mosè aveva effettivamente in presenza della pienezza della sua gloria sarebbe morto.

Mosè parlò ai figli d'Israele in Deuteronomio 5: 4 dicendo: "Signore parlò a faccia a faccia a monte, di mezzo al fuoco.”


Ma Deuteronomio 4:12 record che Mosè disse ai figli d'Israele: "Il Signore parlò fuori dalle mezzo al fuoco: hai sentito la voce delle parole, ma non vedeste alcuna figura; solo si sentirono una voce ..."


Qui vediamo che le parole "faccia a faccia" deve essere un idioma ebraico per la vicinanza o la vicinanza alla presenza divina piuttosto che vedere visivamente Dio dal volto fisico o corpo. Mosè era ovviamente molto più vicina alla presenza divina che gli Israeliti e la maggior parte dei profeti successivi, perché Dio gli parlò in modo più diretto rispetto alla maggior parte dei profeti dell'Antico Testamento.

   

Nessuno degli angeli che apparivano nelle Scritture Ebraiche sono stati effettivamente affrontato come Dio perché il potere onnipresente di Dio gli ha permesso di parlare direttamente tramite agenzia angelica. Ebrei 1: 5 ci informa chiaramente che Dio non ha mai parlato a nessuno dei suoi angeli come Suo Figlio.

Atti 7:35 (TILC) dice: “Questo Mosè ... Dio ha mandato ... con l'aiuto dell'angelo che gli era apparso nel roveto.” Perciò Stephen ha parlato per l'ispirazione dello Spirito per informarci che l'angelo l'incendio Bush è stato un vero angelo che Dio ha parlato direttamente attraverso proprio come l'angelo chiamato “il capitano dei padroni di casa del Signore” in Giosuè 5: 13-15 non avrebbe potuto effettivamente Yahweh come era “il capitano della” hosts di Jahvè (angeli del cielo ).

Atti 07:53 “che hanno ricevuto LA LEGGE DEL SENSO DI ANGELI, e non l'avete osservata ".

Galati 3:19 - La legge “... è stato ordinato dagli angeli nella mano di un mediatore (Mosè).”

La parola greca tradotta come “ordinato” in Galati 3:19 è “diatasso” che significa “a comando”. Così possiamo vedere che la Legge di Mosè è stato dato dagli angeli piuttosto che da Dio direttamente sul monte Sinai.

La legge è stata comandata da angeli, per mano di Mosè.

Ebrei 2: 2 - “Perché, se la parola pronunziata per mezzo d'angeli si ferma (la legge), e ogni trasgressione e disubbidienza ricevette una giusta retribuzione, come potremo scampare noi se trascuriamo una così grande salvezza (NUOVA ALLEANZA SALVEZZA) ...”

Atti 07:53 “che hanno ricevuto LA LEGGE DEL SENSO DI ANGELI, e non l'avete osservata ".

LEGGE DI AGENZIA 
Nel semitica “legge di agenzia”, “AGENTE A PERSONA è considerata come la persona stessa (Ned 72b;.. Kidd 41 ter)”.


L'Enciclopedia della religione ebraica, Adama Books, New York, NY, 1986, pagina 15 stati, 
“Gli angeli che ha parlato della legge erano agenti o rappresentanti di Jahvé. Come tali, hanno avuto piena autorità per parlare non solo nel suo nome, ma per apparentemente adeguato il suo nome come in Esodo 20: 2; 'Io sono il Signore tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese d'Egitto, dalla casa di schiavitù.' Parlavano esattamente ciò che il Signore ha voluto che dicano “.

 

 

 


Per ulteriori articoli

Per i libri gratuiti

Per Video Insegnamenti, iscriviti alla nostra CANALE YOUTUBE

Please reload

C O N T A C T

© 2016 | GLOBAL IMPACT MINISTRIES